Lancio del GOM Software 2017: nuove funzioni e miglioramenti

È arrivato il nuovo GOM Software 2017, con nuove e innovative funzioni in ambito di metrologia 3D, ambiente di misura virtuale (VMR) e testing 3D.

Robogrammetria per ATOS ScanBox

La robogrammetria permette di acquisire componenti di grandi dimensioni come carrozzerie e scocche in maniera rapida, precisa e ripetibile. Per garantire l'affidabilità del processo durante la trasformazione delle misure, la robogrammetria allinea le posizioni del robot ai cubi di riferimento di nuova generazione. Tali cubi racchiudono le proprietà dei marker codificati e di quelli non codificati. Rispetto alla misurazione con fotogrammetria tradizionale, è richiesto un numero di elementi considerevolmente minore.

Nuovi strumenti per la pianificazione, il controllo e la visualizzazione dell'esatta posizione dei cubi di riferimento permettono di applicare questi ultimi a un oggetto di misura in maniera assolutamente efficiente. Nelle doppie celle di misura robotizzate, la nuova versione del software assegna automaticamente le posizioni di misura alla rispettiva parte del sistema.

Dati di misura ATOS – rapida elaborazione dei dati

Il nuovo GOM Software 2017 ha ridotto drasticamente i tempi di calcolo di fotogrammetria e regolazione di precisione, consentendo così una rapida post-elaborazione dei dati di misura. L'aumento delle prestazioni si può notare in particolare nei progetti che prevedono numerose misurazioni. In due progetti presi ad esempio, contenenti all'incirca 1.200 misure con ATOS, il GOM Software 2017 ha ottenuto un risparmio tra l'80 e il 90% del tempo dedicato alla post-elaborazione. Nonostante il minor tempo di calcolo, l'accuratezza rimane elevata. Inoltre, è stata incrementata anche l'ottimizzazione del percorso nell'ambiente di misura virtuale.

Una maggiore rapidità nei processi di lavoro si nota poi nel sistema TRITOP. Più immagini sono contenute nel progetto di fotogrammetria e maggiore è quindi il risparmio in termini di tempo.

Architettura di dati aperta nel software per il testing 3D e interfaccia ARAMIS Kiosk per l'analisi dei materiali

Comparare e visualizzare contemporaneamente i dati di misura e lo scambio di dati in generale è di cruciale importanza nella metrologia. Per questo motivo è possibile importare in ARAMIS Professional 2017 e in GOM Correlate Professional 2017 ulteriori valori scalari e geometrie, ad esempio da programmi di simulazione. I dati creati nel software GOM possono essere esportati in diversi formati e possono essere utilizzati per l'analisi delle vibrazioni in un software di altro produttore.

Con l'interfaccia ARAMIS Kiosk, GOM ha studiato una nuova interfaccia utente per la valutazione dei test di trazione. In questo modo è possibile svolgere in maniera rapida, semplice e accurata procedure di testing standardizzate.

Una selezione di altre funzioni del software

Metrologia 3D

  • Importazione CT avanzata: gli oggetti scansionati contemporaneamente con un tomografo computerizzato (CT) possono essere importati come mesh singole. GOM offre diverse modalità di poligonalizzazione per l'importazione.
  • Analisi dei difetti sulla superficie migliorata: l'analisi dei difetti sulla superficie può ora essere effettuata anche in direzioni curve e senza specificare la normale direzione della superficie.
  • Analisi dei profili alari ottimizzata: è possibile creare zone con diverse tolleranze sulla sezione o lungo una curva. È possibile inoltre generare ellissi lungo il bordo del profilo per determinare ellissi fitting del bordo di attacco e d'uscita di un profilo alare.
  • Funzione di clipping 3D avanzata: è possibile visualizzare aree nascoste dell'oggetto di misura utilizzando il cuboide di taglio esagonale.
  • Supporto di più monitor: allo scopo di visualizzare contemporaneamente diverse informazioni sugli elementi di analisi, il software permette di distribuire finestre come Diagramma o Esplora risorse su uno o più monitor.
  • Ridenominazione semplificata degli elementi: nella nuova versione del software è possibile rinominare e modificare più elementi in una volta sola.
  • Nuova funzione di selezione: le aree della mesh che si trovano al di sopra di un piano definito possono essere selezionate automaticamente.
  • Attivazione di allarmi di limite: durante la creazione di un elemento o la modifica delle sue proprietà, è ora possibile attivare un allarme di limite rispetto alle tolleranze definite in precedenza.
  • Nuove funzioni di ellissi: nel GOM Software 2017 è possibile creare facilmente ellissi automatiche ed ellissi fitting.
  • Creazione facilitata degli elementi effettivi: il nuovo principio di misura "calcola su effettivo" combina la "costruzione di riferimento" e l'"elemento fitting" sulla base di un metodo di selezione ottimizzato.
  • Tempo di esposizione automatico: il software imposta automaticamente il tempo di esposizione sia per le misurazioni ATOS che per la fotogrammetria (VMR) per ottenere il maggior numero di punti di riferimento e di superfici dall'esposizione ottimale.
  • Nuove funzioni termometriche: il GOM Software 2017 offre svariate opzioni per la misurazione manuale o automatica della temperatura.
  • Acquisizione di oggetti di misura nella VMR: anche nel caso vengano misurati solamente singoli componenti di un oggetto di misura, ad esempio di una carrozzeria, il software è in grado di creare una fotogrammetria coerente dell'intero oggetto.
  • Ottimizzazione del percorso nella VMR: le misurazioni effettuate dal sistema con percorsi simili, ad esempio nel caso della misura della parte interna di una carrozzeria, vengono svolte successivamente. In questo modo le serie composte da più misurazioni contengono meno posizioni intermedie.

Testing 3D

  • Analisi di diversi progetti di misura in ARAMIS: diverse prospettive dell'oggetto di misura possono essere misurate con uno o più sistemi di misura e analizzate in un progetto comune.
  • Calcolo della velocità di deformazione: controlli tra stadi permettono di analizzare come la deformazione cambi nel tempo.
  • Definizione di un componente tramite punti statici: la nuova funzione permette di analizzare un sottoinsieme di punti di riferimento in un componente a punti. Questo ha senso soprattutto in progetti con molti punti di riferimento potenzialmente visibili.
  • Filtro mediano: il software determina la mediana per il filtro di ranking a partire da tutti i valori cui il filtro spaziale si riferisce.

Ulteriori informazioni

Informazioni dettagliate sul GOM Software 2017 sono disponibili sulla pagina web What’s New 2017.*

È possibile inoltre guardare i video What's New sul canale YouTube.

(*) solo per utenti registrati