Lancio del GOM Software 2016

GOM ha lanciato il GOM Software 2016, ora disponibile sul mercato. La nuova versione del software offre un gran numero di miglioramenti funzionali e innovazioni nei campi della metrologia 3D, della cella di misura virtuale (VMR) e del testing 3D.

GOM Correlate/GOM Snap 2D

GOM offre un software gratuito per l’acquisizione di immagini 2D tramite telecamere USB3 con un’interfaccia di comando generica (GenICam). Le immagini acquisite vengono salvate in un progetto che può essere direttamente visionato con GOM Correlate. GOM Correlate offre una varietà di strumenti, come le componenti analizzate tramite punti 2D per una facile analisi dei movimenti e la creazione della relativa reportistica. Gli strumenti aiutano a comprendere in dettaglio il comportamento di oggetti complessi. Perciò, l’abbinamento del software è particolarmente consigliato per applicazioni di testing con telecamere già esistenti. GOM Correlate può continuare ad essere utilizzato per l’analisi delle deformazioni misurate con ARAMIS Professional.

Importazione dati di volume

GOM Inspect può essere utilizzato direttamente per la visualizzazione e l'analisi di modelli di volume scansionati. Grazie alla nuova funzione di importazione, i dati di volume generati da tomografi computerizzati possono essere importati immediatamente nel software. Mentre in passato si richiedeva un passaggio intermedio tramite un ulteriore software, ora gli utenti possono importare e analizzare in maniera efficace e ad un prezzo ragionevole dati di volume in formati comuni (.vgi, .vgl, .pcr, .exv, .rek) o sotto forma di dati grezzi. Il software permette inoltre di visualizzare i diversi materiali di un oggetto scansionato come mesh di superfici distinte.
Guarda il video

Mappa dei difetti sulla superficie

La mappa dei difetti sulla superficie rende più accurata l’analisi della superficie. La nuova funzione individua piccoli difetti a partire dalla mesh e li mostra sul grafico a colori. Per esempio, le ammaccature e le depressioni diventano visibili e vengono quantificate tramite la mappa dei difetti sulla superficie che lavora direttamente sulle mesh. Il software calcola una superficie teorica per risultati più realistici. Grazie al confronto tra l’analisi della superficie nominale e quella effettiva, la nuova funzione permette di compensare le curvature globali.
Guarda il video

Cella di misura virtuale VMR

Grazie alla simulazione dei dati di misura, il GOM Software 2016 può calcolare automaticamente le posizioni dei punti di riferimento. Ciò aiuta a posizionare i punti di riferimento in maniera precisa sull’oggetto di misura e riduce il numero di punti di riferimento necessari. La nuova generazione automatica di posizioni di misurazione fotogrammetrica evita di dover definire le posizioni fotogrammetriche manualmente.

In più, la pianificazione del percorso di misura è stata migliorata, ad esempio, per permettere la misurazione automatizzata degli interni delle vetture. Questa miglioria consente di ottenere un processo di Auto Teaching potenziato e risultati più accurati. Ora è persino possibile trasferire i programmi di misurazione effettuati da una ATOS ScanBox all’altra. Allo stesso tempo, i percorsi del robot restano salvati e possono essere riutilizzati immediatamente. Per vedere il movimento simulato di un robot lungo un percorso, si può utilizzare il software gratuito GOM Inspect.
Guarda il video

Selezione di funzioni addizionali del software

  • Nuovo convertitore CAD: importazione estesa di Informazioni Prodotto e Produzione (PMI) per la generazione automatica di piani di misura
  • Controlli estesi: derivazione di valori dalle analisi di superficie lungo sezioni e curve, controlli di plausibilità per i principi di misurazione
  • Analisi GD&T su elementi GOM Touch Probe e elementi di fitting basati su punti
  • Aggiunta di tolleranze bonus alla tolleranza di un’analisi GD&T
  • Nuovo referenziazione per carrozzerie nella VMR: robogrammetria con nuovi cubi di riferimento
  • Script di sistema per la valutazione dei test di tensione
  • Creazione di un estensometro: distanza 2 punti con lunghezza e direzione definite
  • Statistiche di area: creazione di un’area sulla superficie del componente, compensazione dei movimenti dei corpi rigidi (RBMC) nelle componenti della superficie e nelle aree del componente sull’intera superficie
  • Strumento di visualizzazione aggiuntivo per componenti analizzate per punti
  • Barra degli strumenti 3D personalizzabile: accesso facile e rapido ai comandi più utilizzati
  • Miglioramenti nell’Esplora risorse: casella di ricerca per filtrare gli elementi, nuova sezione per gli elementi scelti nell’Esplora risorse di secondo livello, gestione delle fasi
  • Due nuovi temi per l’interfaccia utente per diversi ambienti di lavoro

Tutti i dettagli sul nuovo GOM Software 2016 sono disponibili nella pagina What's New 2016.*

(*) disponibile solo per clienti registrati