Proprietà dei materiali - FLC

Determinazione delle proprietà dei materiali

La tecnologia di simulazione viene impiegata per calcolare e ottimizzare la progettazione e la forma di un prodotto, assieme agli stampi e al processo di formabilità richiesti per la produzione, molto prima dell'inizio effettivo della produzione. Per questo motivo è essenziale disporre di informazioni sulle caratteristiche delle specifiche lamiere utilizzate mentre si progetta un nuovo prodotto e si realizzano i singoli componenti in lamiera. Conoscere le proprietà del materiale permette di comparare con sicurezza le varianti del prodotto e di ottimizzare il processo di formabilità della lamiera.

I sistemi ottici di misura della deformazione 3D di GOM supportano questo primo passo nel ciclo produttivo fornendo valori precisi e riproducibili delle proprietà del materiale. Il sensore ARAMIS di GOM determina con precisione la qualità del materiale e aiuta così i reparti di Ricerca e Sviluppo a selezionare i giusti materiali. Ciò comporta tempi di sviluppo ridotti, meno collaudi e sicurezza del prodotto garantita.

I sistemi di misura della deformazione GOM sono dotati di sensori mobili senza contatto. Grazie a questi sensori, sono facilmente integrabili in ambienti di prova statici, dinamici, ad alta velocità o a temperatura elevata come:

  • Test Nakajima
  • Bulge test
  • Test di trazione
  • Test di trafilatura
  • Prova di taglio
  • Test di espansione fori

    I sistemi GOM per la misura della deformazione 3D vengono accompagnati da strumenti software avanzati per l'analisi dei dati.
    Questa soluzione integrata fornisce risultati rapidi e affidabili sulle caratteristiche del materiale, ad esempio:

    • FLC
    • Sollecitazione alla rottura
    • Valore N
    • Valore R
    • Coefficiente di Poisson
    • Modulo di Young (modulo di elasticità)
    • Curve di tensione-deformazione
    • Riduzione dello spessore

      Curva limite di formabilità (FLC)

      La FLC è un parametro importante per le simulazioni di formabilità (FEA). Ogni materiale ha la propria curva limite di formabilità, normalmente determinata secondo Nakajima o Marciniak durante i test di imbutitura profonda su campioni di lamiera.

      In questa impostazione dei test, il sistema di misura della deformazione 3D ARAMIS di GOM registra la deformazione di diverse lamiere in una macchina di prova idraulica con un punzone sferico fino alla rottura. Il risultato è la curva limite di formabilità FLC, che determina la formabilità massima del materiale ed è verificata dal software GOM in base alla norma ISO 12004.

      La curva limite di formabilità individuata è un parametro di input fondamentale per la verifica del processo di formabilità con il diagramma limite di formabilità durante il collaudo degli strumenti. Ad esempio, il limite di formabilità del materiale potrebbe essere superato in punti critici e quindi causare strizioni localizzate o crepe sulla lamiera. Usando il FLC vengono identificate le aree sottoposte a trazione eccessiva e con estrema riduzione dello spessore del materiale. In questo modo è possibile ottimizzare il processo di formabilità e garantire la sicurezza dei componenti.

      Per saperne di più sulle applicazioni:

      Maggiore determinazione dell'area sottoposta a sforzi dei materiali in lamiera.
      Leggi PDF
      La conoscenza esatta della qualità del materiale aiuta i reparti di Ricerca e Sviluppo a raggiungere tempi di sviluppo più brevi con minori tentativi durante il collaudo, garantendo al contempo la sicurezza del prodotto.
      Leggi PDF
      ARAMIS rileva il comportamento sotto carico di una lamiera di metallo durante una prova di trazione ad alta velocità.
      Leggi PDF